Collezione di famiglia

Mia madre Lucina Dodero, al centro, con i fratelli, Fotografia Montabone, giugno 1929
Due signore con ombrellino, ferrotipo montato su carta, cm.8x12, Fotografia Istantanea, via Canevari, Genova
Ricordo di Sicilia, a matita sul verso, albumina cm.10x13, G.Della Valle, Roma

Radici, il Fondo Lucina Dodero.

Tra le carte di famiglia dal lato materno (dal lato paterno sono in numero minore) ho trovato, oltre a documenti di varia natura, molte fotografie, di formati ed epoche diverse, dai ferrotipi alle CdV, da metà del 1800 ai giorni nostri. La catalogazione di questo materiale (Fondo Lucina Dodero) naturalmente è accompagnata da ricerche sulle persone raffigurate e sui vari gradi di parentela. Purtroppo la maggior parte delle fotografie non riporta nomi e date, mentre molte hanno almeno l'indicazione del luogo di provenienza. Prima che mancasse mia madre avevamo incominciato a identificare e marcare qualche parente ancora conosciuto, poi il lavoro è rimasto incompleto. Una parte discreta proviene dal Lazio, da cui veniva un ramo della famiglia di mia madre (De Angelis). Molto materiale è di origine genovese, poi vi sono esemplari sparsi. Una curiosità, il cognome di mia madre era Dodero, come il fotografo che asseriva di avere inventato la Carte de Visite in contrapposizione al quasi omonimo Disderi; pura coincidenza o forse un augurio per la riuscita di questo progetto?

E' interessante la lista dei fotografi desunta principalmente dalle CdV e da qualche sporadico timbro apposto sul verso di alcune fotografie:


NOME O RAGIONE SOCIALE LUOGO
  1. Penenghi, L. Bergamo
  2. Dazzini, G. Genova
  3. Foto Carlo Genova
  4. Foto Foce Genova
  5. Fotografia Istantanea Genova
  6. Gagliardi, Maria Genova
  7. Gherardi & Rontini Genova
  8. Guglielmo, F. Genova
  9. Pavia, Alessandro Genova
  10. Ponzetti, Francesco Genova
  11. Sciutto Genova
  12. Sciutto, G.B. Genova
  13. Thomatis, S. & F. Genova
  14. Zanollo, Erminio Genova
  15. Rossi Genova-Acqui
  16. Calzolari (succ.Guigoni & Bossi) Milano
  17. Cantelli, Paolo Milano
  18. Ganzini & Gabriel Milano
  19. Guigoni & Bossi Milano
  20. Menozzi, Luigi Milano
  21. Deangelis, F. Montefortino
  22. Photographie Americaine n.d.
  23. Venchi, A. (Studio Mola) n.d.
  24. Grossklaus & Ricksecker Navarre, Ohio, USA
  25. Farina & Comp. Padova-Vicenza
  26. Raimondi, B. Pavia
  27. Sidoli, Francesco Piacenza
  28. Bacelli & Montesi Roma
  29. Borghese, Guglielmo Roma
  30. Brolio & Pugnaloni Roma
  31. D’Alessandri fratelli Roma
  32. Della Valle, G. Roma
  33. Fermanelli & Betti Roma
  34. Fermanelli, B. Roma
  35. Ferretti, Raffaello Roma
  36. Fotografia Romana Roma
  37. Guidi, Venceslao Roma
  38. Lais Roma
  39. Maldura, E. & C. Roma
  40. Piloni, Federico Roma
  41. Rappaini, Giovanni Battista Roma
  42. Rinaldini, Augusto Roma
  43. Schemboche Roma
  44. Tartaglini, Tito Roma
  45. Toncker, fratelli Roma
  46. Carturan, Giovanna Torino
  47. Cianotto & Filippi Torino
  48. Pozzo, Carlo Torino
  49. Peli, Roberto Udine
Gruppo di famiglia, CdV, Alessandro Pavia, Genova(noto per aver pubblicato l'album delle fotografie di tutti i garibaldini)


Ritratto di Angela De Angelis, Photographie Americaine (Achille Mackenzie de Sanglau, attivo a Roma dal 1863 al 1870)


Roots, the Lucina Dodero legacy

Among the family cards on the maternal side (on the paternal side they are in smaller numbers) I found many photographs, of different formats and eras, from the tintypes to the CdV, from the mid-1800s to the present day. The cataloging of this material is of course accompanied by research on the people depicted and on the various degrees of relationship. Unfortunately, most of the photographs do not contain names and dates, while many have at least an indication of the place of origin. Before my mother was missing we had started to identify and mark some relatives still known, then the work remained incomplete. A discreet part comes from Lazio, from which a part of my mother's family came. Much material is of Genoese origin, then there are scattered specimens. A curiosity, my mother's surname was Dodero, like the photographer who claimed to have invented the Carte de Visite as opposed to the almost homonymous Disderi; pure coincidence or perhaps a wish for the success of this project? The list of photographers derived from the CdV and some sporadic stamps affixed to the reverse of some photographs is interesting.